Le Caldaie Tradizionali

Il nuovo regolamento Ecodesign, in vigore dal 26 settembre 2015, ha introdotto l’obbligo da parte dei costruttori di caldaie di immettere sul mercato soltanto caldaie a condensazione.
Inoltre, ha introdotto l’etichettatura energetica dell’impianto e dei suoi componenti.

Tale obbligo riguarda esclusivamente i produttori e non comporta il ritiro dal mercato  delle caldaie di tipo tradizionale (le cosiddette turbo) già in commercio e con data di  produzione antecedente al 26 settembre 2015.
Dunque non c’è un obbligo esplicito di montare esclusivamente caldaie a condensazione ma, di fatto, le caldaie tradizionali saranno disponibili fino ad esaurimento scorte (ad oggi risultano già molto difficili da reperire) e installabili sempre nel rispetto dei requisiti minimi di rendimento definiti dalla normativa vigente.

Resta per ora possibile la mera sostituzione delle caldaie a camera aperta in presenza
di CCR (canne collettive ramificate) che non presentino problemi di tiraggio o altra natura - questo tipo di canna fumaria è molto diffusa a Bergamo, specialmente nei condomini anni 70/80.

Sezione Caldaie